Io resto con Gesù

Restiamo insieme a Gesù, proprio come vogliamo restare insieme alle persone che amiamo. Chiamiamolo, lasciamolo entrare nella nostra vita, parliamo con Lui come parleremmo ad un parente o ad un caro amico, ascoltiamolo nel Silenzio, osserviamo la Sua Parola. Costruiamo una buona e santa relazione con Gesù e con i nostri prossimi.”

“Venite a me, voi tutti, che siete affaticati ed oppressi e io vi ristorerò”. Matteo 11-28

Il Vangelo del tralcio e della vite in cui Gesù ci invita a restare con Lui. Gv 15, 1-8

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io Sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto [fa molto frutto], perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli». 

Restiamo con Maria

Il nostro gruppo si riunisce quotidianamente dal marzo del 2020 alle ore 18:25 per recitare il Santo Rosario su Google Meet, grazie a Gesù e a Maria per esserci sempre vicini.

Teniamo accese le telecamere nei minuti che precedono la recita del Santo Rosario, durante l’orazione le spegniamo per meditare meglio e le riaccendiamo alla fine della preghiera per salutarci.

Ti aspettiamo, che Dio benedica te e tutte le persone che porti nel cuore. Scarica il PDF del Santo Rosario

Cosa consigliamo

Le quindici orazioni di Santa Brigida

Il ciclo di Messe Gregoriane

Il Santo Rosario al collo: le 20 promesse di Maria

Ogni 27 del mese: Supplica alla Madonna della Medaglia Miracolosa

Novena a San Michele Arcangelo (29 aprile – 7 maggio)

Primo mercoledì del mese in onore di San Giuseppe

Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria (Indulgenza parziale)

Potente preghiera di liberazione di Padre Amorth

Giaculatorie della moltiplicazione 

«Non sono più io che vivo ma è Cristo che vive in me»

Galati 2:20

21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.
24 Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia. 


Matteo 7, 21-24

23 Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui.

Giovanni 14, 23

“Il peccato ci porta via da Lui”